mati+bimbo

Cosa significa DSA?

I DSA comprendono: la dislessia, la disgrafia, la disortografia, la discalculia e altri disturbi meno conosciuti.
I disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) sono dei disturbi di natura neurobiologica, ma non comportano dei ritardi mentali. Lo studente dislessico ha capacità cognitive integre di conseguenza compito dell’insegnante è quello di trovare strumenti alternativi per far acquisire le informazioni e le conoscenze prefissate.

Il Nostro Metodo

Tutti i soggetti affetti da DSA sono diversi tra di loro, quindi non c’è una formula che vada bene per tutti. Noi crediamo che sia importante prima individuare il tipo di intervento attraverso gli errori specifici commessi, privilegiando così un intervento personalizzato, mirato a potenziare le reali difficoltà del soggetto.

PRATICAMENTE:
Strumenti che aiutano l’apprendimento per un soggetto affetto da DSA:

1) Scrivere al computer piuttosto che la classica penna su carta
2) Utilizzare le mappe concettuali
3) Privilegiare i contenuti e non gli eventuali errori di ortografia
4) La lettura silenziosa è più efficace di quella ad alta voce
5) Sperimentare una didattica multisensoriale, a volte un concetto ci rimane più impresso perché ci rimanda a: un suono, un odore o anche a una percezione tattile.

IMPORTANTE: questo è solo un piccolo schema che non può dare una risposta al variegato e complesso mondo che gira attorno ai disturbi specifici dell’apprendimento.

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress